Exallievi ed Exallieve di Don Bosco - Puglia
Loading...

Don Rua Successore di Don Bosco

di Don Pascual Chávez, sdb

///Don Rua Successore di Don Bosco
Don Rua Successore di Don Bosco2018-10-07T17:44:07+00:00
“Successore di Don Bosco: figlio, discepolo, apostolo”
FIGURA UMANA E SPIRITUALE DEL BEATO MICHELE RUA

Nel centesimo anniversario della sua morte

Roma, 8 settembre 2009
Festa della Natività di Maria

Carissimi confratelli,

è da un po’ di tempo che non vi scrivo. Non è stata una mia trascuratezza e ancor meno una mancanza di voglia; anzi, voi sapete quanto vi voglio bene e vi porto nel cuore. Visitando le Ispettorie, mi sono reso conto, ancora una volta, che le lettere circolari, come d’altronde i vari documenti della Congregazione, viaggiano a diversa velocità; ciò è dovuto a tante cause, non ultima quella dei ritardi nelle traduzioni. Capita allora che gli interventi si accumulano e alla fine corrono il rischio non immaginario di non essere letti; in questo modo si perde l’opportunità di rafforzare la nostra identità carismatica e di condividere la riflessione sulla nostra vita e missione. Parlando dunque con il Consiglio Generale, ho preso la decisione di ridurre a tre – invece delle quattro attuali – le lettere circolari ogni anno, una delle quali sarà dedicata alla presentazione e al commento della Strenna. Anche gli Atti del Consiglio avranno così una cadenza quadrimestrale, con pubblicazione a gennaio, maggio e settembre. Mi auguro che questa scelta aiuti a valorizzare meglio la nostra letteratura salesiana, ad approfondirla e a farla diventare vita. Solo così essa sarà in grado di raggiungerne l’obiettivo fondamentale di creare una “cultura salesiana” nella Congregazione.

In questo periodo ci sono stati eventi assai significativi e interessanti, che hanno coinvolto in modo particolare il Rettor Maggiore, che avete potuto seguire attraverso ANS sul nostro sito sdb.org ed in alcuni casi attraverso la trasmissione televisiva o lo streaming in diretta. Ve ne ricordo alcuni: la predicazione degli Esercizi Spirituali ai Direttori delle Ispettorie ICC, ICP, ILE, INE, appartenenti alla Regione Italia e Medio Oriente, che è uno dei servizi più qualificati di animazione del Rettor Maggiore, finalizzato a promuovere la crescita vocazionale; la partecipazione alla ‘Festa Giovani’ della Ispettoria INE a Jesolo, che mi ha offerto l’opportunità di vedere e apprezzare una delle esperienze di pastorale giovanile meglio riuscite; l’incontro con gli Ispettori della Polonia e della Circoscrizione dell’EST, in cui abbiamo riflettuto insieme sul rapporto di queste Ispettorie con quelle della Regione Europa Nord, con il resto dell’Europa e con il Rettor Maggiore e il Consiglio Generale, sul nuovo contesto, tanto diverso di quello degli anni del nazismo e del comunismo, in cui queste Ispettorie si trovano oggi a vivere il carisma salesiano, sul ruolo di queste Ispettorie nel ‘Progetto Europa’; la visita alla Circoscrizione dell’EST che ha avuto lo scopo di verificare il cammino fatto dal momento della sua costituzione, di approfondire le sfide e proposte avanzate dal Consiglio Ispettoriale e dalla Delegazione ucraina e dalle altre parti della Circoscrizione, di indicare le linee da assumere nel momento presente.

Vi sono stati poi altri avvenimenti cui ho partecipato: la celebrazione del 150º anniversario della fondazione della Congregazione nella Ispettoria ICP a Torino, che in qualche modo è segno di ciò che le Ispettorie stanno vivendo e che raggiungerà il suo culmine il 18 dicembre, data in cui siamo invitati a rinnovare la nostra professione; la partecipazione al primo Forum del MGS della nuova Circoscrizione ICC, in occasione del 50° anniversario della inaugurazione del Tempio Don Bosco a Cinecittà e dell’inizio del pellegrinaggio dell’urna di Don Bosco; la chiusura del Congresso Nazionale ADMA di Spagna ad Albacete; la predicazione degli Esercizi Spirituali alla Ispettoria di Valencia e la visita alla Ispettoria di Siviglia; la partecipazione ai vari incontri della Unione Superiori Generali, nella veste di Presidente, e all’Assemblea Semestrale sul tema “Cambiamenti geografici e culturali nella Chiesa e nella vita consacrata: sfide e prospettive”; la sessione plenaria del Consiglio Generale di giugno e luglio, compreso il pellegrinaggio sulle orme di San Paolo; l’accoglienza del Santo Padre alla nostra casa di Les Combes; infine il primo raduno della Commissione per il ‘Progetto Europa’.

Mi piace iniziare questa nuova tappa della nostra comunicazione con una lettera sul primo Successore di Don Bosco, avviando così l’Anno dedicato a Don Rua nel Centenario della sua morte, avvenuta il 6 aprile 1910. Per approfondire la sua figura, tra poco avremo a Torino il Quinto Convegno Internazionale di Storia dell’Opera Salesiana, organizzato dall’ACCSA e dall’ISS, in preparazione al Congresso Internazionale della Congregazione Salesiana che celebreremo a Roma nel 2010. Ringrazio sin d’ora l’Associazione Cultori Storia Salesiana, l’Istituto Storico Salesiano e la Commissione per il Congresso Internazionale che hanno assunto con dedizione, responsabilità e competenza questo impegno che avevo loro affidato [1] .

“Ricordando Don Rua”, potremo conoscere una parte fondamentale della storia della nostra Congregazione e una figura che ne illustra l’identità. Questa mia lettera non intende essere una minibiografia alternativa all’opera scritta da don F. Desrmaut, che vi invito a leggere, ma un approccio al suo profilo umano e spirituale, attraverso uno studio di quanto finora è stato scritto e traendo spunto soprattutto della “Positio” [2] preparata in vista della sua causa di beatificazione. Ci auguriamo che presto possiamo vedere Don Rua canonizzato; per questo lo invocheremo domandando a Dio aiuti e grazie per sua intercessione.


[1] La Commissione per il Congresso Internazione su Don Rua, presieduta da Don Francesco Motto, ha anche promosso la digitalizzazione di tutte le lettere di don Rua, realizzata dal Salesiano Coadiutore Sig. Giorgio Bonardi e posta a disposizione sul sito della Direzione Generale, e la biografia scritta da don F. Desramaut, con il titolo “Vie de Don Michel Rua, Premier successeur de Don Bosco”, pubblicata in francese dalla Libreria Ateneo Salesiano e di prossima traduzione e stampa in altre lingue.
[2] Sacra Rituum Congregatione. Taurinen. Beatificationis et Canonizationis Servi Dei Michaëlis Rua – Positio super virtutibus – Romae, Typis Guerra et Belli 1947

Icon

Don Rua Successore di Don Bosco 444.60 KB - 1 Files  Visualizza Dettagli >>

Di Don Pascual Chávez, sdb ...

Exallievi ed Exallieve di Don Bosco
FEDERAZIONE ISPETTORIALE PUGLIESE

Contatti >   –   Credits >

Breaking News