Comunità Salesiana
B. V. Immacolata
Oratorio Centro Giovanile
Via Cavour, 71

76123 Andria

Giovanna Coccioli
Componenti della Comunità Educativa Salesiana
Ada Fonseca / Eucativa San Domenico Savio
Associazione Salesiani Cooperatori
Exallievi/e di Don Bosco

Presidenza PGS

Carissimi/e

Un impedimento recente mi impedisce di essere tra voi a festeggiare l’evento del 120° Anniversario della nostra Opera Salesiana di Corigliano d’Otranto.

Mi sento legato all’Istituto Salesiano di questo meraviglioso Paese per particolari motivi personali, oltre che in ragione delle funzioni in esso svolte.

Vi ho trascorso due anni della mia infanzia, ricevendo calore familiare ed educazione umana e cristiana e da lì ho mosso i primi passi verso la successiva esperienza vocazionale che mi ha portato alla scelta salesiana e al Sacerdozio. La meravigliosa simbiosi tra l’Istituto Salesiano e la gente del paese mi ha fatto conoscere famiglie splendide che hanno sostituito la mia famiglia ferita dalla guerra con la morte di papà e la successiva dispersione da casa di noi figli.

Successivamente mi son trovato a lavorare a Corigliano, a servizio di tanti ragazzi con gli stessi limiti che hanno caratterizzato la mia infanzia e con la gioventù del paese che malgrado i disorientamenti del tempo è riuscita a rivelare saldezza di principi e capacità organizzative in tutti i campi fino a saper traghettare l’opera salesiana verso l’attuale gestione ad essa affidata. Le nuove impostazioni educative e di animazione messe in atto sono il coronamento di questa provvidenziale istituzione che la popolazione ha sempre amato dando in tutte le epoche ai tanti salesiani che si sono succeduti affetto e generosa collaborazione.

Io e i confratelli, assieme ai collaboratori laici, intuimmo nei primi anni ’90 il futuro che si prospettava glorioso come il passato e prevedendo di non trovarci a godere in presenza dei successivi sviluppi, iniziammo la serie degli eventi straordinari con la celebrazione del 90°, con la certezza, ormai, del passaggio che si sarebbe compiuto negli anni successivi dai Salesiani alla cittadinanza coriglianese, con la diretta responsabilità dei giovani e della Famiglia Salesiana.

Mentre mi immaginerò, conoscendo l’abilità di animazione degli addetti all’organizzazione, la bellezza della rievocazione storica dell’arrivo alla Stazione di Corigliano dei primi Salesiani, partiti dal Piemonte con Don Giovanni Martina in testa, ricorderò con immensa commozione le parole di mia mamma in quella stazione ove attendeva il treno per tornare a casa. Mi aveva accompagnato in collegio nella mattinata ed era andata via subito dopo avermi affidato ad un istitutore dell’Opera. Ma nel tardo pomeriggio ero sicuro di trovarla ancora lì, alla stazione. Scappai e la raggiunsi. Stetti con lei una mezzoretta chiedendole di riportarmi a casa. Le lacrime le rigavano il viso, mentre mi supplicava di fare rientro in collegio. Arrivavano contemporaneamente il treno e due Vigili Urbani del paese, venuti per riportarmi dai Salesiani. Mentre saliva sul treno mia madre mi disse: “Figlio mio, io non ti posso assicurare un futuro, Don Bosco lo farà. Ciao”.  “Le vie ferrate” che mi avevano condotto assieme a lei a Corigliano, la sottrassero ai miei sguardi. Ma quel suo sogno è divenuto realtà.

Lo è stato per il passato e lo sarà per l’avvenire, ne sono certo per l’esperienza vissuta, che ogni giovane che incontra Don Bosco in quella Istituzione, ormai ultrasecolare, troverà risorse educative e formative che incideranno in modo eccellente sul proprio avvenire di qualità.

Un fraterno sentimento di doverosa gratitudine a tutti.

Don Tommaso De Mitri

Andria, 3.12.2021


Carissimo Don Tommaso,

Ti ringraziamo di cuore per la tua missione educativa svolta nella nostra comunità. In oratorio, in molti di noi si è strutturato un forte e significativo cammino di maturazione umana e cristiana sotto la vigilanza assidua dei Salesiani: correggendo i nostri difetti con bontà, creando nell’ambiente una vita serena e gioiosa, ricca di attività. Per noi la matrice di formazione umana, apostolica, spirituale è salesiana!

I Salesiani ci hanno consentito di maturare quei convincimenti di fede e quei comportamenti di responsabilità che, con la scelta di essere exallievi, ci siamo impegnati a conservare per tutta la vita, inserendoci nella Chiesa e nella società come cittadini onesti e cristiani convinti.

Siamo profondamente riconoscenti a Te e a tutti i Salesiani per l’educazione ricevuta alla Scuola di Don Bosco.

Con affetto e gratitudine.

Gli Exallievi e le Exallieve di Don Bosco

di Corigliano d’Otranto 

Corigliano d’Otranto, 3 dicembre 2021