Cari Exallievi e Amici di Don Bosco,

È un piacere scrivere un altro rapporto mensile per il mese di Aprile.

Ogni giorno è speciale e porta nuove sfide e idee da tutto il mondo. Noi, a livello internazionale di Exallievi e amici di Don Bosco, come Presidenza e Consiglio esecutivo, tendiamo a seguire la vostra vita e i vostri successi e a lasciarci ispirare da voi. Grazie a tutti per la condivisione e continuate a comunicarci tutto ciò che fate e tutto ciò che accade.

Il mese scorso, come al solito, abbiamo effettuato alcuni viaggi.. Il nostro amato delegato mondiale Don Jayapalan ha visitato la regione dell’Africa alla fine di aprile, in particolare il Sudafrica, per incontrare gli Ex allievi e fare ritiri. È davvero una grande benedizione avere l’opportunità di incontrarsi di persona. Per conoscere, parlare, ascoltare,fare comunità e rafforzare la nostra famiglia.

È uno dei nostri principi di Exallievi per fare comunità. A livello locale, nazionale e internazionale come aveva previsto Don Bosco e i primi Exallievi. Essere un gruppo di buoni cristiani e onesti cittadini che si aiutano a vicenda e aiutano chi è nel bisogno-soprattutto i giovani.

Per poter realizzare questa visione, dobbiamo essere organizzati e strutturati. Per concentrarsi su questo compito, c’è un punto specifico del piano strategico della Confederazione mondiale sulla crescita e la struttura sostenibile.

Non è destinata ad essere un cliché o a suonare bene nei documenti ufficiali, ma al contrario, è destinata ad essere una sfida molto reale e fattibile per tutti noi. Anche quando abbiamo idee e le migliori intenzioni, l’amore nei nostri cuori e l’affetto di Don Bosco, dobbiamo avere una buona rete e una struttura con e per le quali lavoriamo.

Ci sono molte idee su cosa sviluppare ed elaborare riguardo a questo punto strategico. Parte del lavoro è sulle spalle della Presidenza mondiale – come la revisione del Segretariato a Roma, canali di comunicazione, banca dati, sito Web, e social media, per organizzare incontri internazionali e congressi. Per alcuni-siete invitati a partecipare al processo per rilanciare le federazioni nazionali non attive/dormienti attraverso progetti di gemellaggio, per rendere la vostra pianificazione strategica e networking a livello nazionale e locale, per la rete e raccogliere gli ex allievi per la loro professionalità e istruzione, per partecipare alla cooperazione internazionale e alle riunioni, comunicare con noi e tra voi, per dare esempi e condividere le vostre best practices tra tutti gli Exallievi. In questi giorni Don Bosco non vive sulle montagne dell’Alpe, o a Torino – Valdocco. Egli è nel cuore di milioni di persone in tutto il mondo-di diverse religioni, culture, contesti economici e politici. Per poter realizzare oggi i sogni di Don Bosco, abbiamo bisogno di organizzarci, prima di tutto.

Vi incoraggio ad essere più attivi nella comunicazione, ad essere più meticolosi nel lavorare con informazioni e contatti, a seguire le novità e ad essere ispirati, incoraggiati e motivati allo stesso tempo.

Identifichiamo nuovi exallievi, nuovi sindacati locali, nuove federazioni nazionali, nuovi canali di comunicazione, nuovi incontri, nuove forme di crescita.

Vi invito a visitare il nostro sito e la pagina Facebook. A rendere i dettagli e i contatti più strutturati e diventare parte di un database internazionale di ex allievi e amici di Don Bosco. Ognuno di voi è speciale e importante. Ma solo insieme siamo una famiglia come ai tempi di Don Bosco.

Io e la Presidenza continueremo a rispettare l’agenda della crescita e della struttura sostenibile nei nostri progetti di comunicazione, segreteria, banca dati e a viaggiare per un contatto personale con tutti voi.

Che Don Bosco benedica tutti i nostri sforzi e ci aiuti a cambiare il mondo e il cuore delle persone.

Distinti saluti

Michal Hort
President of World Confederation of Past Pupils of Don Bosco