Exallievi ed Exallieve di Don Bosco - Puglia

Ascolto dei laici

//Ascolto dei laici

Ascolto dei laici

Ispettoria Salesiana Meridionale
XXVI CAPITOLO ISPETTORIALE

(27-30 dicembre 2018 – 4-7 aprile 2019)

… Operiamo con la ferma convinzione di non avere solo noi la responsabilità di questa

missione e di non poterla svolgere senza la collaborazione di altre forze. (ACG 427)

ASCOLTO DEI LAICI – SCHEDA di LAVORO

Cfr.: Salesiani e laici: comunione e condivisione nello spirito e nella missione di don Bosco Capitolo Generale XXIV (1996) – Parte terza: Verso il futuro

Il CG24 offre all’impegno degli SDB nuove prospettive per vivere la missione oggi. Desidera suscitare convinzioni profonde e promuovere comportamenti rinnovati. … Concretamente, il nuovo rapporto SDB-Laici si realizza attraverso processi e strategie tra loro interdipendenti:

Il COINVOLGIMENTO convinto e sincero tra i SDB e Laici,

Passare da una semplice accettazione dei laici ad una effettiva valorizzazione del loro apporto peculiare nell’educazione e nella pastorale.

che matura nella CORRESPONSABILITÀ concreta ed effettiva,

Promuovere esperienze, attitudini, processi operativi e strutture di corresponsabilità che favoriscano la comunione e la condivisione nello spirito e nella missione di don Bosco.

con la necessaria COMUNICAZIONE, reciproca e trasparente,

Valorizzare la comunicazione in tutte le sue forme ed espressioni: comunicazione interpersonale e di gruppo, produzione di messaggi, uso critico ed educativo dei mezzi della comunicazione sociale.

qualificati da un’adeguata FORMAZIONE mutua e complementare.

Progettare itinerari di formazione qualificata per realizzare la comune missione educativo-pastorale.

La CEP e il PEPS
Luogo proprio ed efficace di esercizio della corresponsabilità dei laici nell’unica missione che si rifà a don Bosco è la CEP, nella quale SDB e Laici insieme fanno esperienza di comunione e condivisione, elaborando, attuando e verificando il PEPS.

Secondo le indicazioni di C. 47, in tutte le opere la comunità salesiana realizza la Comunità Educativa Pastorale. Essa è:

  • comunità: perché‚ coinvolge in un clima di famiglia, giovani e adulti, genitori ed educatori, fino a poter diventare un’esperienza di Chiesa;
  • educativa: perché‚ aiuta a maturare le potenzialità dei giovani in tutti gli aspetti: culturali, professionali e sociali;
  • pastorale: perché‚ accompagna i giovani all’incontro con Cristo e alla costruzione della Chiesa e del Regno.
I soggetti della CEP sono: la comunità salesiana, i giovani, i genitori, i laici a vario titolo responsabili e collaboratori, tra i quali anzitutto i membri della FS.
In essa tutti si sentono responsabili della comune formazione, in ordine alla professionalità educativa, al cammino di fede, alla specificità salesiana.
La CEP attinge obiettivi e strategie al progetto educativo pastorale.

Essa ha bisogno di organismi e di orientamenti che favoriscono la comunione e la partecipazione di tutti i soggetti: consigli, assemblee, organi di coordinamento e metodologia di programmazione (decisione- esecuzione-verifica).

Convocazione dei laici
In passato i diversi compiti di animazione della CEP erano assunti quasi esclusivamente dalla comunità salesiana. Oggi questa deve convocare i laici a ricoprire ruoli di animazione e di responsabilità.
E’ necessario perciò individuare con quali criteri convocare i laici per l’animazione e la responsabilità nella CEP. Se i laici appartengono alla FS, più facilmente la comunità salesiana può affidare loro compiti di animazione, anche a livelli direzionali.
Per favorire il processo di comunione e di condivisione dello spirito e della missione di Don Bosco, che avviene in contesti e situazioni molto diverse, il CG 24 indica alcuni criteri che riguardano aspetti fondamentali per la missione salesiana e i principali requisiti delle persone in essa coinvolte o desiderose di esserlo.
I valori umani, sociali, culturali e religiosi per realizzare il programma di Don Bosco “buoni cristiani, onesti cittadini”, devono essere vissuti dai laici educatori per essere credibilmente proposti ai giovani.

Questi valori formano il quadro di riferimento dei criteri qui indicati:

Criteri di base
  • la coerenza personale così da diventare per i giovani riferimento educativo, soprattutto nei valori della loro vita laicale;
  • l’atteggiamento educativo e la sensibilità per la condizione giovanile, soprattutto quella dei più poveri;
  • la simpatia per Don Bosco e per il suo metodo educativo;
  • l’apertura al trascendente e il rispetto per la diversità religiosa e culturale.
Criteri di crescita
  • la maturità umana: equilibrio affettivo, relazioni educative con stile di famiglia, capacità di vivere e lavorare insieme, forte tensione etica, sensibilità ai valori sociali, disponibilità alla formazione permanente;
  • la competenza educativa: positiva motivazione vocazionale, adeguata preparazione professionale, cordiale apertura alle persone soprattutto giovani, sensibilità pastorale, disposizioni allo stile di animazione;
  • l’identità salesiana: attenzione privilegiata ai giovani più bisognosi, progressiva conoscenza e pratica del sistema preventivo, concreta presenza in mezzo ai giovani, disponibilità a vivere il progetto locale;
  • la testimonianza cristiana: tensione alla coerenza di fede, partecipazione alla vita ecclesiale, rispetto dei valori di altre religioni e culture.
  • Guardando il cammino fatto in questi venti anni, come giudichi il crescere del rapporto salesiani-laici in termini di coinvolgimento, corresponsabilità, comunicazione, formazione?
  • La CEP e il suo Consiglio, sembra una realtà consolidata nelle opere della nostra Ispettoria. È realmente così? Nel senso che è cresciuto il senso di appartenenza e di collaborazione? Il consiglio è realmente un organismo di animazione e di governo?
  • I laici presenti nell’ambiente, nel loro insieme, rispondono a quei criteri di base e di crescita che il Capitolo Generale aveva indicato?
By |2018-11-11T23:17:44+00:00Novembre 11th, 2018|Categories: Salesiani|Tags: |Commenti disabilitati su Ascolto dei laici

Exallievi ed Exallieve di Don Bosco
FEDERAZIONE ISPETTORIALE PUGLIESE

Contatti >   –   Credits >

Breaking News