Preghiere e Canti – Exallievi ed Exallieve di Don Bosco
Banner FS Spiritualità
Banner FS Cracovia

Preghiere e Canti

/Preghiere e Canti
Preghiere e Canti 2017-05-27T14:44:10+00:00

Icona

Preghiere e Canti 462.84 KB  Visualizza Dettagli >>

Preghiere e Canti Salesiani ...

DECALOGO DELL’EXALLIEVO E DELL’EXALLIEVA DI DON BOSCO
L’exallievo è amante del lavoro: questa l’eredità che Don Bosco ha lasciato ai suoi figli sul letto di morte.
L’exallievo è temperante: questa è la seconda caratteristica dei figli di Don Bosco; lavoro e temperanza faranno fiorire la Congregazione Salesiana.
L’Exallievo conserva e pratica le tre devozioni di Don Bosco: Eucarestia, Madonna, Papa.
L’exallievo è sempre allegro: l’allegria è una delle caratteristiche salesiane ed è basata sulla pace della coscienza e sul bisogno di rendere meno triste la vita ai nostri simili.
L’exallievo è ottimista: non è di quelli che vedono solo il male, ma sa che nel profondo del cuore umano c’è sempre un po’ di bene.
L’exallievo ama i giovani e li sa comprendere.
L’exallievo è socievole: è vissuto fin da fanciullo in una grande famiglia, ha goduto dell’amicizia dei suoi compagni; la vita lo ha portato nella società e sa che di essa ha bisogno; secondo gli insegnamenti di Don Bosco egli sa scegliere i suoi amici e i suoi rappresentanti.
L’exallievo è intraprendente: la polivalenza è una delle caratteristiche salesiane; nella vita bisogna far di tutto; Giovanni Bosco imparò tutti i mestieri.
L’exallievo è sincero: ha imparato fin da ragazzo il valore della schiettezza; nella sincerità delle parole e della vita sa che è racchiuso un gran tesoro.
L’exallievo è amorevole verso tutti: venuto su nel clima dell’amorevolezza salesiana, sa che tutti hanno bisogno d’essere compresi; il cuore non si è isterilito nell’egoismo, ma si è aperto ad ogni forma di bene, ad ogni necessità, ad ogni sofferenza.
(Primo Castellini)
PREGHIERA ALLA MADONNA
(Composta da Don Bosco)
O Maria,
vergine potente:
tu, grande e illustre
difesa della Chiesa,
tu, aiuto mirabile dei cristiani,
tu terribile
come esercito schierato
a battaglia,
tu, che hai distrutto da sola
tutte le eresie del mondo,
tu nelle angustie, nelle lotte,
nelle necessità
difendici dal nemico
e nell’ora della morte
accoglici nel Paradiso.
Amen
PREGHIERA A MAMMA MARGHERITA
Madre di un santo, Giovannino Bosco,
a cui insegnasti fede e povertà,
ma soprattutto amore per chi soffre
mandaci un segno, indica la meta
a cui guardare con costanza e forza.
Modello di fierezza e dignità,
animo forte, sempre pronta a dare,
ricordaci dal ciel che la missione
giù sulla terra di noi che siam tuoi figli
ha un solo fine: quello di aiutare
e stare al fianco dei più bisognosi,
ragazzi tutti figli di tuo figlio;
insegnaci ad amare e a donare
tanto di più, con gioia ed entusiasmo,
a chi meno ha avuto dalla vita.
(Mario Greco – Exallievo di Don Bosco)
PREGHIERA A MARIA AUSILIATRICE
O Maria Ausiliatrice, noi ci affidiamo
nuovamente, totalmente, sinceramente a te!
Tu che sei Vergine Potente,
resta vicino a ciascuno di noi.
Ripeti a Gesù, per noi, il “Non hanno più vino”
che dicesti per gli sposi di Cana,
perché Gesù possa rinnovare
il miracolo della salvezza,
Ripeti a Gesù: “Non hanno più vino!”,
“Non hanno salute, non hanno serenità,
non hanno speranza!”.
Tra noi ci sono molti ammalati,
alcuni anche gravi, confortali,
o Maria Ausiliatrice!
Tra noi ci sono molti anziani soli e tristi,
consolali, o Maria Ausiliatrice!
Tra noi ci sono molti adulti
sfiduciati e stanchi, sostienili,
o Maria Ausiliatrice!
Tu che ti sei fatta carico di ogni persona,
aiuta ciascun di noi a farsi carico
della vita del prossimo!
Aiuta i nostri giovani,
soprattutto quelli che riempiono
le piazze e le vie,
ma non riescono a riempire il cuore di senso.
Aiuta le nostre famiglie,
soprattutto quelle che faticano
a vivere la fedeltà, l’unione, la concordia!
Aiuta le persone consacrate
perché siano un segno
trasparente dell’amore di Dio.
Aiuta i sacerdoti, perché possano
comunicare a tutti la bellezza
della misericordia di Dio.
Aiuta gli educatori, gli insegnanti e gli animatori,
perché siano aiuto autentico alla crescita.
Aiuta i governanti perché sappiano
cercare sempre e solo il bene della persona.
O Maria Ausiliatrice,
vieni nelle nostre case,
tu che hai fatto della casa di Giovanni la tua casa,
secondo la parola di Gesù in croce.
Proteggi la vita in tutte le sue forme, età e situazioni.
Sostieni ciascuno di noi
perché diventiamo apostoli
entusiasti e credibili del Vangelo.
E custodisci nella pace,
nella serenità e nell’amore,
ogni persona che alza verso di te
il suo sguardo e a te si affida.
Amen
CONSACRAZIONE DEI BAMBINI ALLA MADONNA
O Maria Ausiliatrice,
Madre di Gesù e Madre nostra,
ti presentiamo questi nostri bambini:
sono figli tuoi, li consacriamo a Te.
Benedicili e conserva in loro la vita divina
che hanno ricevuto nel Battesimo.
Tu sai quali pericoli li attendono,
quali tentazioni li minacciano;
custodiscili, guadali alla bellezza,
alla verità, al bene.
Fa’ che siano testimoni fedeli
dell’amore di Cristo
e costruttori operosi
del suo Regno nel mondo.
Amen
IL NOSTRO IMPEGNO
Ci impegniamo noi e non gli altri
unicamente noi e non gli altri
né chi sta in alto, né chi sta in basso
né chi crede, né chi non crede.
Ci impegniamo
senza pretendere che gli altri s’impegni
con noi o per suo conto
con noi o in altro modo.
Ci impegniamo
senza giudicare chi non si impegna,
senza accusare chi non si impegna,
senza condannare chi non si impegna,
senza cercare perché non si impegna.
Il mondo si muove se noi ci muoviamo
si muta se noi mutiamo,
si fa nuovo se qualcuno si fa nuova creatura.
La primavera incomincia con il primo fiore
la notte con la prima stella
il fiume con la prima goccia d’acqua
l’amore con il primo pegno.
Ci impegniamo
perché noi crediamo nell’Amore
la sola certezza che non teme confronti,
la sola che basta
a impegnarci perpetuamente.
(Don Primo Mazzolari)
UN ALBERO GRANDE
lo conosco un albero grande
che non cessa mai di espandersi
e di donarsi e di fare ombra:
una fresca ombra che è gioia di vita.
lo conosco un albero grande
che ha sfidato tormente e bufere,
un albero cresciuto al sole di Dio,
e alla rugiada della sua tenerezza senza confini,
un albero che ospita tanti tordi
e passeri e merli e allodole e cinciallegre:
il cuore e il canto
d’innumerevoli giovani, ragazzi e bambini.
lo conosco un albero grande
le cui radici affondano nella terra buona
di una fiducia insonne che lo alimenta
con la linfa della speranza senza limiti,
dell’amore forte e paziente
e senza frontiere.
lo conosco un albero grande:
Don Bosco è il suo nome!
E mi è festa essere un suo ramo,
piccolo – certo – ma verde
della sua perenne vitalità
di speranza e d’immensa fiducia,
e di un amore che in Dio si spalanca
a tutti i giovani del mondo
e ringiovanisce ogni giorno
nella Parola di Dio
e nella Messa di ogni mattino.
PREGHIERA DELL’EXALLIEVO
E DELL’EXALLIEVA DI DON BOSCO
Conservaci, o Signore nel tuo amore,
appreso alla scuola di San Giovanni Bosco.
Benedici e tieni unite le nostre famiglie.
Donaci la grazia di operare
in unità di intenti e di preghiera
con gli Exallievi e le Exallieve di ogni nazione.
Fa’ che possiamo essere,
con l’aiuto dell’Ausiliatrice,
cristiani aperti e autentici,
fedeli allo spirito della Chiesa
e della Congregazione,
per il trionfo della giustizia
e della pace nel mondo.
PREGHIERA DEGLI EXALLIEVI
E DELLE EXALLIEVE A DON BOSCO
Santo dei Santi, “segno” di una Forza
a cui attingesti con costanza e Fede
nei grigi tratti della Tua esistenza.
Guarda dal Cielo con amor paterno
i figli Tuoi a milioni sparsi in terra:
orienta il nostro agir quando la fede
vacilla oppur ci assalilo sconforto;
accendi i cuori, spronaci all’azione
nel quotidian politico e sociale;
non farci all’ombra viver dell’Unione
in nome di un diritto ormai acquisito.
Buoni cristiani e onesti cittadini
ottieni che noi siamo nella vita;
scuoti i lontani, sprona gli indecisi,
cammina al nostro fianco in modo che
ognun di noi diventi “ciò che è”.
(Mario Greco)
PREGHIERA A DON BOSCO
O Padre tenerissimo, al cui cuore Don Bosco
ha attinto la forza d’amare,
dona a noi la capacità di amare
con il tuo stesso cuore.
Aiutaci a capire che “amare i giovani
vuoi dire accettarli come sono,
spendere tempo con loro,
condividere i loro gusti e i loro temi,
dimostrare fiducia nelle loro capacità,
tollerare quello che è
passeggero e occasionale,
perdonare silenziosamente
quello che è involontario,
frutto di spontaneità o immaturità”.
Solo così potremo educare i giovani
ed essere segni
del tuo amore preveniente.
Amen
PREGHIERA A DON BOSCO SANTO
O padre e maestro
della gioventù,
San Giovanni Bosco,
che hai tanto lavorato
per la salvezza delle anime
sii nostra guida
nel cercare il bene
delle anime nostre
e la salvezza del prossimo.
Aiutaci a vincere le passioni
e il rispetto umano.
Insegnaci ad amare
Gesù sacramentato
Maria Ausiliatrice e il papa.
Implora da Dio per noi
una buona morte
affinché possiamo
raggiungerti in paradiso.
Amen
DON BOSCO RITORNA
(Giù dai colli 2)
Giù dai colli un dì lontano
con la sola madre accanto
sei venuto a questo piano
dei tuoi sogni al dolce incanto.
Ora, padre, non più solo
giù dai colli scendi ancora,
di tuoi figli immenso stuolo
t’accompagna tua dimora.
Don Bosco ritorna tra i giovani ancor
ti chiaman frementi di gioia e d’amor. (2 v.)
Da ogni parte osserva o padre
quanta gente a te si dona
di fanciulli immense squadre
fanno dolce a te corona.
Oltre i mari ed oltre i monti
chiara splende tua persona
e dagli ultimi orizzonti
il tuo nome echeggia e suona.
Don Bosco ritorna tra i giovani ancor
ti chiaman frementi di gioia e d’amor. (2 v.)
DON BOSCO RITORNA
(Giù dai colli)
Giù dai colli un dì lontano
con la sola madre accanto
tu scendesti verso il piano
dei tuoi sogni al dolce incanto.
Oggi, o Padre, non più solo
per le strade passi ancora,
dei tuoi figli immenso stuolo
con gran giubilo t’onoran.
Don Bosco ritorna tra i giovani ancor
ti chiaman frementi di gioia e d’amor. (2)
INNO 88
Padre di molte genti, padre il nostro grido ascolta:
è il canto della vita.
Quella perenne giovinezza,
che tu portavi in cuore perché non doni a noi.
Padre, maestro e amico,
noi giovani del mondo guardiamo ancora a te.
Apri il nostro cuore a Cristo,
sostieni il nostro impegno in questa società.
Oh, oh, oh. Oh, oh, oh.
Oh, oh, oh. Oh, oh, oh, oh.
Festa, con te la vita è festa,
con te la vita è canto è fremito di gioia.
Oggi tra noi ancora è vivo l’amore che nutrivi,
per tutti i figli tuoi.
Padre, maestro e amico,
noi giovani del mondo guardiamo ancora a te.
Apri il nostro cuore a Cristo,
sostieni il nostro impegno in questa società.
Oh, oh, oh. Oh, oh, oh.
Oh, oh, oh. Oh, oh, oh, oh.
ALLELUIA A DON BOSCO
Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.
Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.
A Te, Signore, vogliamo donare
tutta la gioia che sta nel nostro cuor.
Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.
Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.
Con te, don Bosco, vogliamo pregare
l’Ausiliatrice, la Madre del Signor.
Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.
Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.
DON BOSCO 2000
Sul tuo prato è cresciuto un nero asfalto,
ma nei cortili il tuo nome risuona ancora.
Nella tua dora scorre fango, e cresce il fumo,
ma il tuo tempio parla sempre di primavera.
Scendi nelle strade, scendi ancora:
insieme a te cammineremo cantando!
Su mille occhi di ragazzi
spenti di sorriso
ritornerà la vita. (2 v.)
Nella città di tutti i giorni tu sei atteso:
fa’ risentire la tua voce di giovinezza.
Non sono più spazzacamini, né maniscalchi,
ma volti stanchi, intossicati con il progresso.
Siamo saliti verso il colle che ti ha donato,
là dove il vento è profumato di caldo fieno.
Il nostro occhio si disseta nel tuo azzurro
e come il pane noi cerchiamo la tua pace.
COME VOLEVA DON BOSCO
Casa che accoglie, ti senti in famiglia,
senti che ci stai bene!
Chiesa di Cristo, il nostro oratorio,
che ti parla di Dio!
Scuola che prepara a vivere questa nostra vita
Cortile dove incontrerai tanti nuovi amici troverai.
Vivere in allegria
come voleva don Bosco,
spazio alla fantasia
come voleva don Bosco,
tanti ragazzi insieme
come voleva don Bosco,
c’è un posto anche per te
come voleva don Bosco.
Amici incontrerai
come voleva don Bosco,
felice tu sarai
come voleva don Bosco,
con loro camminerai
come voleva don Bosco,
incontro a questa vita
come voleva don Bosco.
SALVE DON BOSCO SANTO
Salve, Don Bosco santo,
tu giovane nel cuor!
Guarda: il mondo muore
dove non c’è l’amor.
Quanti giovani smarriti
che non sanno dove andar,
quanti giovani perduti,
né fede, né pace, né luce, né amor;
Don Bosco vieni incontro a noi!
Tu conosci quanto costa
proclamar la libertà,
tu conosci quanto soffre
chi vede violenza, menzogna e dolor;
Don Bosco, vieni incontro a noi.
Vedi ancor come lottiamo
per servir la verità!
Vedi ancora il nostro impegno
per dare al mondo un soffio di vita;
Don Bosco, vieni incontro a noi!
VERDI LE TUE VALLI
Verdi le tue valli
e la voglia dentro il cuore
di donarti a tutti noi,
di donarti a tutti noi.
Certo non è stato facile,
ma forte e umile tu eri
e col bene tu vincevi,
e col bene tu vincevi.
Tu sei Don Bosco, amico nostro,
amico della gioventù,
amico di chi amore e speranza
non ha più. (2)
Un sogno molto strano
che capivi piano piano
chiedeva tutta la tua vita,
chiedeva tutta la tua vita.
Gioie e dolori
diventavano tuoi compagni
e non erano certi sogni,
e non erano certi sogni.
Oggi ti chiediamo
con la gioia di chi canta:
torna in mezzo a noi,
proteggi tutti noi.
Manda il tuo entusiasmo,
manda la tua gioia vera:
sarà di nuovo primavera,
sarà di nuovo primavera.
DON BOSCO E NOI
Vecchio lo scrittoio,
i tuoi libri adesso chiusi,
le finestre aperte
sulla luce del tramonto…
Tu sul letto con il volto
stanco ma sereno,
tante rughe quanti sono
i giorni della vita.
Una vita lunga
quanto il sogno di un bambino
che aveva illuminato
ogni passo del cammino,
che aveva trasformato
ogni attimo in amore,
che aveva raddolcito i momenti di dolore.
Ora intorno a te
solo quei volti che
sono il volto di una vita,
di una vita che
no, non muore insieme a te,
ma continua…
Come il chicco di frumento che
cade nella terra e poi rinasce
tu sei sbocciato dentro noi,
hai aperto i nostri cuor,
li hai colmati del tuo amor.
Molte volte sai
io ho ripensato a te,
soprattutto quando
c’era buio intorno a me
nella notte scura,
senza stelle e senza luna,
quando nei miei occhi
c’era solo la paura. E fissando io
questi occhi nei tuoi
ho capito la tua fede,
quella fede che
tanta forza ha dato a te,
che ci doni…
Come il chicco di frumento che…
Come il fiume verso il mare va
e si perde nel suo immenso,
noi corriamo verso te
che dai forza ai nostri cuor,
che ci fai sperare ancora in te,
ancora in te, in te.
LASCIATE CHE I GIOVANI
Tu, ragazzo, vuoi sentire ?
C’è una voce che ti cerca
e tu la scoprirai
se coraggio avrai
di sentirti un po’ bambino.
Lasciate che i giovani vengano a Me,
li voglio tutti amici,
per loro ho tante cose
che parlano di libertà. (2)
Tu, ragazza, vuoi sentire?
C’è una voce che ti chiama
e tu la sentirai
se coraggio avrai
di fidarti del silenzio.
C’è un sentiero, c’è una guida;
lui precede nel cammino
e tu lo seguirai
se coraggio avrai
di sorridere alla vita.
DIO È GRANDE
1 Dio è grande nel cielo dei santi
la sua voce vince la notte:
Dio che sconfigge i potenti
fa sbocciare il grano che muore.
Alleluia, alleluia.
Annunceremo al mondo la sua Pasqua!
Alleluia.
Questo sentiero libero noi scegliamo con lui!
2 Venne un uomo mandato da Dio
il suo nome era Giovanni
venne e consegnò la sua vita
ed un altro seguì il suo sentiero.
3 È un sentiero tracciato da Dio;
ha lasciato un’orma di sangue
molti parleranno di morte
ma è la strada che porta alla vita.
MANDA ME
1 (Gesù) Io fui mandato da mio Padre
non per fare la mia volontà
ma per salvare l’intera umanità
con la mia vita che ho donato a lei
ed ora il mio corpo siete voi.
(Noi) Eccomi, Signore, manda me;
ora sono pronto, manda me,
per salvare il mondo manda me,
per i tuoi fratelli,
manda me, manda me.
2 Voi andate per il mondo
ad insegnar la legge dell’amore
e vedrete che tutti crederanno se,
se sarete uniti,
se sarete uniti in me
perché ora la mia vita siete voi…
3 Il Padre vi ha dato la vita
solo per un infinito amore
e vi ha preparato il regno della gioia
la strada la sapete
è quella dell’amore
ed ora le mie mani siete voi.
4 (Don Bosco) A me basta che siate giovani
perché io vi ami assai;
sono pronto a tutto,
la mia vita è vostra ormai,
per amarvi sempre,
per portarvi fino a Dio.
Per sempre il mio cuore siete voi…
UN RAGAZZO COME NOI
1 Un ragazzo come noi
con la gioia nel cuore
visse la sua breve vita
sempre disposto ad amare.
Domenico Savio,
giovane felice,
tu porti nel cuore
l’amore del Signore.
Domenico Savio,
tu ragazzo santo,
guarda i tuoi amici
che vengono a te.
2 Il segreto ci ha donato
Della tua allegria:
condividere la gioia
con tutti i nostri fratelli.
3 Nell’incontro con Don Bosco
Egli fece una scelta:
trasformare la sua vita
in un’offerta d’amore.
SAVIO, RAGAZZO NUOVO
1 Anche se ti mettono in alto sugli altari,
non mi dai più nessuna soggezione,
Io credevo i santi molto più lontani,
ma ora tu mi hai tolto ogni paura.
Savio, ragazzo nuovo,
Savio, fedele amico,
torna e lancia ancora
il tuo grido in mezzo a noi. (2)
2 Porta la tua carità all’uomo del duemila:
dimostrerai che Cristo non invecchia.
C’è che crede i santi troppo sorpassati,
ma vieni tu e togli ogni paura.
3 Torna sorridente e cantaci il tuo slogan:
«La santità è stare molto allegri!».
Correremo uniti dal tuo ideale
Insieme a te incontro alla speranza.
RENDITI UMILE E FORTE
Renditi umile e forte – per chi non lotta più
devi portare la gioia – in chi non ride più
guarda nel volto sciupato dei giovani delusi – aspettando te!
Porta una carica nuova – per chi non lotta più
Sappi gettare fiducia – in chi non ride più;
guarda i sogni svuotati di giovani smarriti – aspettano te!
1 Nel mondo che ricerca la gloria
Tu stai con i ragazzi più umili;
nel mondo che s’ingozza di avidità
scegli di fare a metà…
2 Al mondo che non vuole essere semplice
Proponi la tua facile santità;
al mondo ch’è scontento perché troppo ha
gridi la tua povertà…
3 Nel mondo che sconsacra la società
Tu nutri nella fede la gioventù;
nel mondo di musoni ed infelicità
porti allegria per noi…
4 Al mondo che è schiavo di idoli
Tu mostri in Maria la libertà;
al mondo che non ama per aridità
fai riscoprire Gesù…
CORRI, FRATELLO
1 Vorrei i ragazzi del mondo
col cuore colmo di gioia,
col desiderio d’amare,
la propria vita donar.
Corri allor, fratello,
c’è un amico insieme a noi:
ama come lui il Signor.
Dona la tua gioia
e certo santo diverrai,
canta come al Signor.
Tu, Domenico, dicci
il segreto per fare
questo mondo più bello,
impastarlo d’amor.
Corri allor, fratello,
c’è un amico insieme a noi:
ama come lui il Signor.
Dona la tua gioia
e certo santo diverrai,
canta come lui al Signor.
2 Tu m’hai insegnato ch’è meglio
morire che offender Dio,
impegno allor la mia vita
e voglio al mondo cantar:
Corri, allor, fratello,
…………………………
Exallievi ed Exallieve di Don Bosco
FEDERAZIONE ISPETTORIALE PUGLIESE

Contact Info

Via Martiri d'Otranto 65 - C/o Opera Salesiana Redentore

Telefono: 080.57.50.111

Fax: 080.57.50.179

Web: Vai alla pagina contatti